Zorzettig – Sheraton Diana Majestic, Milano – Giovedì 7 giugno 2018

Annalisa Zorzettig è una delle imprenditrici del vino più dinamiche e in vista d’Italia, un simbolo di quanto le donne nel mondo del vino abbiano fatto negli ultimi anni. Zorzettig nasce oltre un secolo fa con l’acquisizione della Tenuta Casali Pasch, location ideale per la produzione del Tocai friulano (oggi Friulano), che ha avviato l’espansione di Zorzettig nelle zone più idonee alla valorizzazione e tutela dei vigneti autoctoni, cui l’azienda dedica da oltre trent’anni particolare attenzione e ricerca. La valorizzazione del terroir dei Colli orientali del Friuli, ha portato ad estendere le proprietà fino alle vicine vigne di Prepotto, ideale per i vitigni rossi autoctoni, e a Ipplis per i bianchi. In particolare, con l’acquisizione della tenuta ex Valentinuzzi di Ipplis, Zorzettig possiede adesso vitigni tra i più antichi di tutto il Friuli Venezia Giulia: vitigni di Malvasia di ottant’anni, custoditi nel Parco della Vite, appositamente creato per preservarne le caratteristiche. I vini Zorzettig nascono da uve selezionate con cura dai vigneti che giungono nell’antica cantina in cui avviene la vinificazione e la maturazione.

Tra le tante attività le visite in cantina e i soggiorni nel relais di famiglia; prosegue inoltre dal 2014 ‘Convivio – Incontri di vini e di sensi’ (da aprile a luglio), nella suggestiva cornice del Relais La Collina a Ipplis di Premariacco. Al centro la Convivialità come riscoperta dello stare insieme: cultura, conversazioni, spettacoli e degustazioni con ospiti affascinanti. La crescita del progetto Convivio si è consolidato nel tempo e evoluto con le collaborazioni di prestigiosi soggetti culturali del Friuli: Mittelfest, Pordenonelegge, Cinemazero.

Parliamo con Annalisa del tema della natura, dell’uomo e del rapporto speciale che deve crearsi per avere successo in questo mondo.

Il vino e il paesaggio, la natura e il rapporto con la città: per completare il successo del vino italiano sui mercati mondiali credi che ci sia ancora tanto lavoro da fare in vigna e in cantina o il cambiamento deve avvenire ad altri livelli?
Con la mia famiglia e la mia azienda ho intrapreso nell’ultimo decennio un percorso di crescita qualitativa, ovviamente ciò coinvolge cantina (investimenti e innovazione) campagna (lotta integrata, ri-sistemazione idrica, adeguamento dei sistemi di allevamento…) ma tante energie le abbiamo date alle vendite (sarà questo “fiato sul collo” della crisi crisi crisi…), al marketing, alla promozione (vedi ocm), all’amministrazione/burocrazia (temiamo sempre di sbagliare…) fedeli all’idea che per vendere il vino non basta solo concentrarsi sulla qualità.
Ora è giunto il momento di dedicarmi, insieme ad uno staff preparato, alla dimora del vino e rimetterci in gioco nelle vigne. Intendo accompagnare la vite da un’annata agraria all’altra con maggior sensibilità e attenzione confrontandoci con il clima che è in continuo cambiamento. Allo stesso tempo si lavora anche ad altri livelli, è doveroso preparare enologi / cantinieri a sentire il vino vivo perchè non basta pigiare, battonage, malolattica, travasi! Il vino ha bisogno di altre piccole attenzioni che fanno la differenza e che sono spesso trascurate .

I tuoi vini e i classici della cucina milanese: cotoletta alla milanese, cassoeula, mondeghili, rustin negaà, risotto con ossobuco…piatti con belle grassezze, contrasti acidi sapidi e burrosità particolari, scegli il tuo preferito e abbinaci un tuo vino!
La cucina milanese è ricca di piatti fantastici come appunto la cassoeula che ha bisogno di struttura e tannino prezioso del mio Pignolo 2008. Per la mitica cotoletta alla milanese direi un Refosco 2013 ma anche più giovane. E se la mangiamo a pranzo ci sta anche un buon bianco strutturato come il Friulano! Per i rustin negàa mettiamoci invece un pinot bianco, elegante discreto con il giusto equilibrio tra sapidità /acidità/mineralità.

Vini in degustazione
Sauvignon Myo’ Vigneti di Spessa Doc FCO 2016
Ribolla Gialla Doc FCO 2017
Schioppettino Doc FCO 2016
Refosco dal Peduncolo Rosso Myo’ Vigneti di Spessa Doc FCO 2013

Zorzettig di Zorzettig Cav. Giuseppe s.s.a. Via Strada S.Anna, 37 – Spessa – 33043 Cividale del Friuli (UD) – 0432 716156 – 392 9859015 – www.zorzettigvini.com

Lascia un commento