Tenute Piccini – Firenze e Forte dei Marmi – Giovedì 19 e Sabato 21 luglio 2018

Ecco un’azienda che è la storia di una famiglia e un racconto che si snoda tra quattro generazioni. Fondata nel 1882 da Angiolo Piccini a partire da soli 7 ettari nel Chianti, oggi vanta cinque tenute in Italia: la Fattoria di Valiano, splendida tenuta nel Chianti Classico a Castelnuovo Berardenga, Tenuta Moraia nell’area costiera della Maremma Toscana, Villa al Cortile a Montalcino, Regio Cantina in Basilicata e ultima non ultima in ordine di importanza, la tenuta Torre Mora sull’Etna. I vigneti etnei si trovano a Rovitello a Castiglione di Sicilia, e a contrada Torre, a Linguaglossa, dove vengono coltivati il Neretto Mascalese, anima rossa del vulcano, e il carricante come anima bianca.

Proprio dal Nerello nasce il rosato che proponiamo durante la serata, ma assaggerete anche il Prosecco di casa, il Chianti sbarazzino da bere fresco “Mario Primo”. Dall’Etna avremo la gamma completa e capirete come mai oggi sono considerati tra i vini più sorprendenti del momento.
Parliamo con Giacomo Panicacci e Mario Piccini di cosa succederà quest’estate 2018 nel mondo del vino…

La tendenza del vino nell’estate 2018, o meglio cosa impareremo o dovremmo imparare di nuovo sul vino quest’estate.
Due parole chiave: vini vulcanici e rosè. Il gusto dei winelovers si sta muovendo verso territori sempre più inesplorati e queste due tipologie sono tra le più apprezzate e portatrici di sapori e profumi unici. Due delle nostre tenute, Torre Mora in Sicilia e Regio Cantina in Basilicata, sono nel cuore dei “vulcani” ed i vini che nascono da quelle preziose terre sono stati protagonisti a marzo della conferenza sui vini vulcanici mondiali organizzata dal noto sommelier John Szabo.
Passando ai rosè guardiamo oltre oceano. Secondo Wine Spectator il successo di questi vini è da ascrivere alla loro abbinabilità ad un numero vastissimo di piatti di varie cucine e alla possibilità di trovarli anche a prezzi ragionevoli con qualità decisamente interessante.

Abbinamento di luogo o al piatto: Il più bel luogo dove vorresti che fosse bevuto un tuo vino in questi mesi e un abbinamento insolito con un piatto che dovremmo provare.
Sicuramente uno Scalunera rosato (Nerello Mascalese e Cappuccio) tra i nostri vigneti dell’Etna, tenuta Torre Mora, dove il vero senso dei vini vulcanici si esprime al meglio respirando l’aria salina e toccando con mano la lava del vulcano. O nel cuore del Chianti, dove è partito tutto, con un buon bicchiere di Mario Primo, un Chianti old school che recupera un vecchio metodo di produzione della nostra famiglia con un taglio contemporaneo: la reintroduzione nella produzione di una piccola percentuale di varietà di uve a bacca bianca come Trebbiano e Malvasia, capaci di esaltare freschezza e aromaticità al naso e morbidezza, rotondità in bocca. Non bisogna avere paura di berlo anche d’estate: consigliamo di prendere una glacette, immergere la bottiglia per qualche minuto e non temere di servirlo freddo. Potrebbe dare grande sorprese…

Estate, tempo di tormentoni: una canzone che si abbini ad un tuo vino (ne ricaveremo una compilation GSTW su Spotify!)
“This is what you are” di Mario Biondi con il nostro Mario Primo, sia per l’assonanza ma anche per il calore soul della voce con cui Biondi canta questa canzone che si abbina al calore avvolgente del Mario Primo. Ritmo e freschezza si abbinano alla perfezione a quei virtuosismi ritmici della tromba nella canzone.

Vini in degustazione Firenze 19 luglio
Vini in degustazione Forte dei Marmi 21 luglio
Piccini Prosecco
Mario Primo Chianti DOCG 2016
Torre Mora Scalunera Bianco 2017
Torre Mora Scalunera Rosato 2017
Torre Mora Scalunera Rosso 2016

TENUTE PICCINI SPA Loc. Piazzole 53011 Castellina in Chianti (Si) 0577 54011 – info@tenutepiccini.it

Lascia un commento