Serafini & Vidotto – Eataly, Firenze – Giovedì 28 marzo 2019

Serafini & Vidotto coltivano i propri vigneti secondo etica, ricercando il gusto, osservando i ritmi e i criteri di un’agricoltura compatibile e intelligente. Dal 1987 nei 20 ettari dell’azienda danno il loro frutto le migliori uve del territorio. È proprio dall’attento lavoro in vigna che nasce la qualità del vino: uve mature e sane, grazie alla grande qualità del lavoro manuale, alla giusta densità d’impianto (circa 6 mila piante/ettaro) e basse rese, più o meno una bottiglia per ceppo, accontentandosi di una produzione contenuta.

La zona DOC “Montello-Colli Asolani” si sviluppa a nord ovest di Treviso, nella prima fascia collinare pedemontana. L’area è rappresentata da due fasce pedecollinari e collinari molto lunghe orientate in senso est-ovest, unite da una zona di pianura e dai colli del Mercato Vecchio di Montebelluna e di Caerano San Marco. Il substrato superficiale dei terreni ubicati nella zona del Montello è costituito in prevalenza da argille ferrettizzate di colore bruno rossastro scuro. L’area Montelliana è da sempre votata alla vitivinicoltura, grazie alla particolare costituzione del terreno e alla fortunata esposizione climatica: due elementi fondamentali che hanno generato condizioni idrogeologiche ottimali per la cultura dei grandi vigneti di Cabernet, Merlot e Prosecco, che disegnano pendii e pianure dell’area.

Vino in degustazione
Serafini & Vidotto: Manzoni Bianco MCA DOC

Serafini & Vidotto Azienda agricola s.s. -Via Luigi Carrer, 8/12 – 31040 Nervesa della Battaglia (TV) 0422 773281 – serafinievidotto@serafinievidotto.com

Lascia un commento