Damilano – St. Regis, Florence***** – Giovedì 24 gennaio 2019

Sta per arrivare sul mercato la mitica 2015 di Barolo ed è il momento migliore per approfondire la conoscenza del nostro territorio di vino più celebrato nel mondo. Nel cuore del Barolo sorge la cantina della famiglia Damilano, praticamente impossibile da non scorgere se si ha la fortuna di passare qualche ora nelle Langhe. Proprio qui cominciò Giuseppe Borgogno, bisnonno degli attuali proprietari, a coltivare e vinificare le uve di proprietà. Giacomo Damilano, genero del fondatore, sviluppò con passione insieme ai figli il lavoro e l’amore per le sue vigne, selezionandole e curandole con abilità e attenzione e migliorando la qualità della vinificazione fino a renderla un “gioiello” da trasmettere con orgoglio ai suoi nipoti che – dal 1997 – sono alla guida dell’Azienda, gestendo le terre dei loro avi.

La quarta generazione composta da Paolo, Mario e Guido Damilano ha saputo dare nuovo vigore e impulso all’azienda di famiglia, potenziando e sviluppando i frutti che un territorio così straordinario offre, con uno slancio sempre proiettato anche verso l’innovazione che non si è fermata al vino ma ha coinvolto anche altre eccellenze langarole e piemontesi in generale. I vini Damilano oggi possono contare su uve provenienti da ben 53 ettari di vigne in gran parte collocate nelle zone elettive, soprattutto per la produzione di uve nebbiolo come i Cru Cannubi, Liste, Brunate e Cerequio, sulle terre di Barolo, Verduno, Grinzane Cavour, Novello, La Morra, Castiglione Falletto, Casorzo, Serralunga, Diano d’Alba, Vezza d’Alba. Un patrimonio che consente di produrre oltre al Barolo (nei quattro cru aziendali più un assemblaggio chiamato appunto le Cinque Vigne con anche la presenza di uve da Grinzane Cavour) vini come la Barbera d’Asti, il Dolcetto, Arneis, Moscato d’Asti.

Di molti di questi questi avrete un bell’assaggio durante la nostra serata stellata, lasciandovi il piacere di scoprirli in seguito in città o direttamente nelle Langhe:

L’anno che verrà: raccontaci come sarà il tuo 2019 in vino e quali prospettive ci sono per quello che avremo nei nostri bicchieri in questo anno che sta iniziando.
Quest’anno presenteremo un’annata memorabile: tra pochi mesi infatti arriveranno sul mercato i Barolo 2015, frutto di una delle vendemmie migliori che si ricordino nelle Langhe. Infatti se i Barolo 2014 saranno ricordati per la finezza e l’eleganza, il prossimo millesimo sarà quello della potenza e della complessità. Anche noi, a Cantina Damilano, abbiamo registrato una raccolta di eccellente qualità sia nei 10 ettari di vigneti sulla collina di Cannubi sia in tutta la proprietà che si estende in vari comuni per un totale di 40 ettari. Dopo questi anni di paziente attesa, finalmente in primavera potremo stappare i nostri Barolo 2015: Lecinquevigne che, come dice il nome, raccoglie il miglior Nebbiolo dei nostri principali vigneti e rappresenta la versione più accessibile della denominazione e le espressioni dei cru, dal prezioso Barolo Cannubi, a Cerequio, Brunate e Liste.

Nei piatti avremo la possibilità di assaggiare il tocco speciale e la sensibilità di Valeria Piccini per le materie prime, tra Passatina di ceci e calamaretti, Pappa al pomodoro e alici marinate, Tortelli di baccalà e patate, Risotto con soppressata e pistacchi, Acqua cotta maremmana, zuppa inglese, Cioccolato, liquirizia e frutti esotici. Avremo molte suggestioni: quali tuoi vini vedresti bene abbinati su questa cucina così particolare?
Il menu immaginato da Valeria Piccini è stuzzicante e abbinare i nostri vini ai piatti della serata è come comporre un puzzle: si incastrano perfettamente. Proponiamo di iniziare il percorso di degustazione con le nostre bolle, un Metodo Classico Brut delicato e fresco, perfetto con la passatina di ceci e calamaretti. Come secondo assaggio, insieme alla pappa al pomodoro e alici, proponiamo un altro bianco che racconta le langhe: l’Arneis, annata 2017, secco, armonico e dalla moderata acidità, perfetto per riequilibrare il pomodoro e la sapidità delle alici!
A questo punto si entra nel mondo del Nebbiolo. Il Marghe 2016, rotondo e vellutato sarà perfetto con i tortelli di baccalà (questo pesce essicato, tra l’altro, ha una lunga tradizione in Piemonte!) e ne esalterà i sapori di terra e di mare. Infine per sua maestà il risotto – e non un risotto qualunque – non possiamo che proporre il Re Barolo: Lecinquevigne, la sintesi perfetta dei nostri vigneti. Questo è un vino ampio e avvolgente e con il suo profumo intenso di note evolute di rosa, cuoio, tabacco e goudron… sarà la conclusione perfetta di un vero spettacolo di sapori.

Vini in degustazione

Spumante Brut Metodo ClassicoLanghe DOC Arneis 2017
Langhe DOC Nebbiolo Marghe 2016
Barolo DOCG Lecinquevigne 2014

Damilano Azienda Agricola S.r.l. – Strada Provinciale Alba – Barolo 122 – 12064 La Morra (CN) – 0173 56105 – info@damilanog.comwww.cantinedamilano.it

Lascia un commento