Bottega – Hotel Bernini Palace, Firenze – Mercoledì 12 dicembre 2018

I fratelli STEFANO e SANDRO BOTTEGA sono riusciti a creare un nome che diventa sempre più sinonimo di tradizioni italiane del vino e non solo come distillatori: Bottega è infatti diventato negli ultimi anni un marchio tra i più noti e rappresentativi per il vino e i prodotti italiani di qualità come Prosecco e Amarone della Valpolicella e inoltre anche Chianti Classico con una azienda di proprietà nella parte fiorentina della DOCG ovvero a Greve in Chianti e il Brunello di Montalcino. Un impegno a 360 gradi nel mondo del bere che cerca ogni anno di allargare il pubblico di riferimento con iniziative originali e innovative, con sempre un piede nella tradizione di distillatori che è nel DNA della famiglia da generazioni. Basti pensare alle bottiglie dorate con cui nel mondo ormai tutti conoscono i loro Prosecco: la loro difesa del concept e del packaging è stata vincente e farà scuola per la tutela di marchi e nel marketing del vino nei prossimi anni. Allo stesso tempo la loro visione a 360 gradi dei grandi paesaggi naturali del vino li rende efficaci testimonial del rapporto tra uomo e natura in tanti mercati mondiali dove si trovano ad operare.
Natale è una festa perfetta per gustare i vini e i distillati della familiga Bottega e non potevano mancare alla nostra festa! Ecco i suggerimenti di Stefano per le prossime settimane:

Tre parole per dirlo: perché regalare un tuo vino è una buona idea per Natale.
Perché scalda il cuore, arricchisce l’anima e stimola l’intelletto. Fuor di metafora il vino in genere, e il mio in particolare, è un regalo sempre ben accetto. Una tavola imbandita non è completa senza il vino. I calici che si toccano per un brindisi benaugurale sono il simbolo e la quintessenza della festa.

La ricetta e il piatto della tua regione che non devono mancare per le feste, e il giusto abbinamento: raccontaci un tuo vino e una ricetta per il pranzo di Natale e uno per Capodanno, non necessariamente una bollicina!
Innanzitutto un vino che porta il mio nome: Pas Dosé Millesimato Stefano Bottega. È un vino spumante, prodotto con metodo Charmat, che garantisce freschezza e facilità di consumo. Ha la sua cifra identificativa nel basso contenuto di zuccheri e nella prolungata persistenza aromatica, in quanto ha origine da un equilibrato uvaggio che assembla un 80% di uve Glera, le stesse del Prosecco, con un 20% di Chardonnay. Viene spumantizzato in autoclavi d’acciaio, dove in presenza di lieviti selezionati si compie naturalmente l’intero processo di fermentazione. Si può quindi definire un “vino nature”, che accarezza il palato con una struttura essenziale, asciutta e al tempo stesso armonica. Sfumate note sapide lo rendono un protagonista principe del rito dell’aperitivo, anche in abbinamento con finger food, sushi e cicheti di tradizione veneziana. A tavola si accompagna con crostacei, pesce, carni bianche e verdure. Rispetto a un tradizionale Brut, ha un residuo zuccherino più basso, inferiore a 3 g/l. Suggerisco l’abbinamento di questo vino con un classico piatto della cucina Veneziana: il baccalà mantecato. Ricetta per 12 persone: 1 Kg. di stoccafisso secco, 2-3 spicchi d’aglio, olio d’oliva extravergine, un trito di prezzemolo fresco, sale e pepe. Preparazione: Lo stoccafisso va battuto fino a che diventa morbido, quindi si mette a bagno per circa 48 ore, avendo l’accortezza di cambiare molto spesso l’acqua. Metterlo in una pentola con acqua fredda e portarlo a bollore, per circa 45 minuti. Quando sarà raffreddato metterlo in una ciotola alta, togliere la pelle e le spine, quindi cominciare a pestarlo con un cucchiaio di legno dal manico lungo, versando filo a filo l’olio extravergine, fintanto che ne assorbe. Mano a mano il baccalà diverrà una crema bianca, morbido. A questo punto salare, pepare, aggiungere l’aglio ed il prezzemolo, continuando a mescolare. Va poi servito con la polentina morbida, bianca e tenera.

Per il brindisi di Capodanno un’altra bollicina questa volta rosè. Si tratta del Bottega Rose Gold, che ha origine da uve di Pinot Nero in purezza. La suggestiva bottiglia metallizzata di colore rosa lo rende un vino particolarmente indicato per il brindisi di fine anno. Lo consiglio in abbinamento con il tradizionale Pandoro veronese e, per i più golosi, con il Tiramisù: il famoso dolce nato a Treviso.

Vini in degustazione
Gold Prosecco Doc Spumante Bottega
Poeti Prosecco Docg Rive Dry Bottega
Ripasso Valpolicella Doc Superiore Bottega
Sant’Antimo Rosso Doc Bottega
Pas Dosè Spumante Stefano Bottega

Distilleria Bottega srl – Vic. Aldo Bottega, 2 – 31010 Bibano di Godega di S. Urbano (TV) – 0438 406817 – annadalmolin@alexander.it

Lascia un commento